Archivi tag: degustazioni

Sono iniziati i preparativi per l’edizione 2014!

Fervono i preparativi per la quinta edizione della manifestazione “Borgo Clotz e dintorni – alla scoperta delle storiche frasche”!

Anche quest’anno le storiche frasche e i locali di Borgo Clotz e Sedilis vi aspettano il primo maggio per una giornata di festa all’insegna dell’enogastronomia, della musica e della natura. Potrete gustare gli ottimi vini e le specialità genuine che ci contraddistinguono, e passare una giornata all’insegna del divertimento con le sorprese che stiamo preparando.

Quindi iniziate già a segnare la data: il 1° maggio 2014 non vorrete mancare!

 

campanilesedilis.jpg

Enoteca Sapori DiVini di Alex Casali

1logo

Alex ed Elisa sono simpaticissimi, e già questo è un ottimo motivo per far visita all’Enoteca Sapori DiVini, e poi, attorno a questa enoteca, c’è un contesto interessante di iniziative e idee che la rendono un luogo perfetto per trascorrere il tempo in allegria e incontrare bella gente, oltre che per gustare del buon vino. Per non parlare della buonissima cucina di Adriana, la mamma di Alex, che “firma” tutti i migliori piatti della tradizione friulana del menù… da leccarsi i baffi, lo dicono davvero tutti ;-)!

L’Enoteca “Sapori DiVini” di Alex Casali è nata dal ricordo della storica frasca del nonno Ricardo, dove l’allegria e la genuinità del vino e del cibo venivano accompagnati dalla fisarmonica.

2banco

L’Enoteca Sapori DiVini è un ambiente adatto a tutte le età e ad ogni occasione: manifestazioni enogastronomiche, serate musicali e goliardiche, rilassanti weekend presso l’attigua “Casa de Riki”, bed & breakfast che si affaccia su un emozionante paesaggio naturalistico.

9_23

panorama

In occasione di Borgo Clotz e dintorni – Alla scoperta delle storiche frasche, evento enogastronomico giunto alla 4° edizione, l’Enoteca Sapori DiVini offrirà ai visitatori degustazioni di vini locali in abbinamento ai prodotti di partner d’eccezione: Salumi di Carnia, l’Artigiano Gelatiere e il gruppo musicale Power Flower… come farsi sfuggire l’occasione di deliziare i sensi?

band

carnia

DSC_0218

Alle 11:00 in punto del 1° maggio, presso l’Enoteca ci sarà una degustazione guidata dei vini delle aziende che partecipano alla manifestazione: un’ottima occasione per conoscere meglio le caratteristiche dei vini offerti durante l’evento.

Alex ed Elisa vi aspettano!

Azienda Agricola Agriturismo Frasca Clotz – Casa Ferigo

Casa Ferigo – Agriturismo Frasca Clotz è un luogo di straordinaria di bellezza. Da anni la famiglia Ferigo si occupa con amore dei propri ospiti offrendo piatti speciali della tradizione friulana.

ferigo1

Lo spazio esterno offre una vista eccezionale, profumi e colori unici. E a maggio la natura si mostra in tutto il suo splendore.

ferigo6

La famiglia Ferigo il 1° maggio, in occasione di Borgo Clotz e dintorni – Alla scoperta delle storiche frasche propone – come nell’edizione del 2012 – un’originale degustazione di olio denocciolato, aceti (balsamico, di Refosco e di Ramandolo), patè di olive con ricotta di malga, giardiniera al balsamico di Ramandolo, e vini in genere.

ferigo5

Dalle coltivazioni dell’Agriturismo Clotz nascono prodotti sani e raffinati. Olio di oliva, vino e aceto sono di ottima qualità e unici per il territorio in cui sono prodotti.

ferigo4

Tra i piatti primaverili, per tutti coloro che desidereranno pranzare a Casa Ferigo il 1° maggio,
anche abbinando la degustazione, segnaliamo arrosti, frico e frittata, affettati e torte fatte in
casa.

ferigo3

L’agriturismo offre anche ospitalità in camere accoglienti e al tempo stesso raffinate con una splendida vista sul panorama friulano. Un’ottima soluzione per fare il pieno di nuove energie e liberarsi dallo stress della vita quotidiana.

ferigo2

Andrea Rizzo vi aspetta il 1° maggio al Feudo dei Gelsi

feufo4

Il Feudo dei Gelsi è un’azienda agricola molto particolare: è nata dalla volontà e dall’impegno di Andrea Rizzo, un ragazzo veneziano che si è trasferito nei colli orientali del Friuli quasi per caso, e che si è innamorato di quella radura coperta di viti, della montagna che lo guarda alle spalle e di due grandi e vecchi alberi che segnano il passaggio del tempo e della seta.

andrea

Sono passati dieci anni da quell’inizio pieno di entusiasmo e passione e ora accanto ad Andrea ci sono Elena e due splendide bimbe che rendono ancora più vitale il Feudo dei Gelsi.

L’azienda è circondata dal bosco e lontana da contaminazioni: per questo la gestione dei vigneti è in biodinamica mentre, in cantina, le fermentazioni spontanee e l’affinamento in barriques offrono eleganza, ricercatezza e lunga vita ai vini del Feudo.

feudo3

Il 1° maggio, durante l’evento Borgo Clotz – Alla scoperta delle storiche frasche, Andrea offrirà agli ospiti il suo raffinato Ramandolo d.o.c.g., che così descrive:

Colore giallo dorato intenso con riflessi ambrati, naso molto fine di scorze d’agrume, timo e miele di castagno. In bocca presenza di una buona acidità e tannicità lasciano una scia dolce/non dolce sul palato. Richiama assolutamente formaggi stagionati più che dessert.

L’abbinamento speciale in occasione dell’evento del primo maggio, sarà fatto con altri eccezionali vini francesi e con prodotti a base d’oca dell’agriturismo Londero di Gemona. Presso il Feudo dei Gelsi inoltre sarà presente lo staff di Aghegole di Venzone: lo staff proporrà piatti semplici ma raffinati, una cucina friulana abilmente rivista in chiave moderna, con nuovi e gustosi abbinamenti.

 aghegole

Il Feudo dei Gelsi ha un legame particolare con la Francia perchè è proprio lì che Rizzo ha imparato a vinificare.

Il Ramandolo  è il vino più importante dell’azienda e oltre a questo si potranno trovare anche Cabernet Sauvignon, Refosco dal Peduncolo Rosso e altri vini.

feudo8

Un viaggio in Friuli vale una visita in questa azienda: il primo maggio per Borgo Clotz o in qualunque altro momento dell’anno da Andrea ed Elena sarete i benvenuti!

andrea elena

Vigneti Micossi: appuntamento a Borgo Clotz, 1^ maggio 2013

DSC_0082

L’Azienda Agricola Micossi è presente a Tarcento, fin dai primi anni del Novecento, produce vini tipici friulani, tra cui il pregiato Ramandolo d.o.c.g..

DSC00546

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Walter, attorniato da familiari e collaboratori, proporrà, per la quarta edizione di Borgo Clotz,  i prodotti del prosciuttificio Molinaro Domenico  e della Pro Loco Gorgonzola in abbinamento al Ramandolo e ad altri vini di sua produzione.

In azienda sarà possibile visitare una meravigliosa collezione di antichi strumenti per l’enologia, grazie alla lunga tradizione della famiglia Micossi.

L’abbinamento del Ramandolo con il Gorgonzola, fresco e stagionato, e con il prosciutto crudo di  San Daniele, saprà stupire gli ospiti dell’Azienda Agricola Micossi, regalando sensazioni intense, sapori forti e decisi e una leggerezza tutta da gustare.

In azienda saranno presenti due Mascarars di Tarcint, che faranno conoscere ai visitatori i “tomâts”, le maschere lignee caratteristiche del carnevale tarcentino scolpendo il legno davanti ai visitatori e dimostrando la loro maestrìa.

DSC_0281

Qui di seguito qualche immagine dell’azienda e della passata edizione di Borgo Clotz – Alla scoperta delle storiche frasche.

micossi

micossi 2DSC00535

Primo maggio in Friuli: Borgo Clotz 2013 è alle porte!

facebook cover borgo clotz1

La macchina organizzativa per la realizzazione della quarta edizione di Borgo Clotz è partita!

Il 1^ maggio, nei Colli Orientali del Friuli, lungo la via Clotz, una strada che collega il Comune di Nimis, in provincia di Udine, con la frazione di Sedilis, nel Comune di Tarcento, si svolgerà una manifestazione enogastronomica che per il quarto anno renderà onore al territorio friulano con un vino d’eccellenza come il Ramandolo e altri vini locali, prodotti dalle cantine del Borgo. Tutte le cantine e gli agriturismi che aderiscono a questa manifestazione apriranno le loro porte per offrire questa perla dell’enologia friulana in abbinamento a piatti tipici regionali e non.
Anche quest’anno la manifestazione sarà ricca di qualità nei vini e nei piatti che verranno proposti e non mancherà di portare in auge le tradizioni locali, con i maestri di Coia a scolpire i Tomàts, le maschere tipiche del carnevale tarcentino, e Lis Primulis di Zampis, gruppo folkloristico che allieterà la giornata con uno spettacolo itinerante. Poco più di tre chilometri tra assaggi di vino in abbinamento a formaggi, salumi, dolci e molto altro. Nei prossimi giorni, fino al 1° maggio aggiornamenti, notizie, informazioni su questo blog e sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/BorgoClotz.

Seguiteci e … stay tuned!

Borgo Clotz: qualche immagine della 3° edizione

Il 1° maggio 2012, in Friuli, il tempo è stato fantastico, in completa controtendenza rispetto al resto dell’Italia.

L’evento Borgo Clotz ha avuto il successo che meritava! Migliaia di persone sono venute a scoprire il Ramandolo in abbinamento a piatti tipici della cucina friulana e a qualche special guest.

All’Osteria Ongjarut assaggi di Ramandolo e vini locali con prodotti da allevamento oche dell’Azienda Agricola Tina.

Poco lontano, all’Enoteca da Alex (Sapori DiVini, La Casa de Riki), degustazione di Ramandolo e altri vini friulani con Salumi di Carnia.

… ottimi anche in abbinamento alla simpatia, specialità della casa!

Al Bar alla Vittoria il Ramandolo dell’Azienda Agricola Treppo Domenico è stato abbinato ai prodotti Friultrota.

A seguire un luogo incantevole, dove si respirava sincera ospitalità: Agriturismo Clotz, Casa Ferigo accoglieva i visitatori con il suo “oro”, un eccezionale olio extravergine di oliva da gustare sui crostini in abbinamento ai vini locali. Inoltre, asparagi in agrodolce, patè di olive con ricotta di malga e uno speciale aceto balsamico di Ramandolo, da assaporare con formaggi tipici.

A seguire  l’Azienda Agricola Favite e l’Osteria da Tinat dove il Ramandolo si degustava con il formaggio Gorgonzola, grazie alla collaborazione con la Pro Loco della città lombarda.

Un grande successo di pubblico: tantissime le persone che hanno gustato il Ramandolo, il formaggio e anche il panorama spettacolare.

Scendendo poi lungo il sentiero si raggiungeva il Feudo dei Gelsi, piccola azienda agricola che ha avuto ospite una delegazione di viticoltori di Puillac (Borgogna) e i loro fantastici Pinot Noire e Chardonnay.

Al Feudo dei Gelsi i visitatori hanno gustato un raffinatissimo Ramandolo oltre a Cabernet e Refosco dal Peduncolo Rosso.

Proseguendo poi lungo il percorso, rientrando sulla strada principale, si incontrava l’Azienda Agricola Micossi, con il suo meraviglioso portico e una cantina incantevole. Qui il Ramandolo e gli altri vini tipici erano abbinati ad un delizioso prosciutto crudo del Prosciuttificio Bagatto di San Daniele.

Poco lontano, Massimo Pividori, dell’agriturismo Da Basan, accoglieva gli ospiti con la collaborazione dell’Associazione Olivicoltori di Tarcento che ha offerto preziose informazioni sull’olio, le sue qualità, le sue caratteristiche.

Infine, l’organizzazione e la simpatia di Luca Merlino, dell’Agriturismo Merlino, che oltre a offrire Ramadolo e altri vini di produzione propria in abbinamento ai  prodotti del Biscottificio Pilon di Nimis e del prosciutto di San Daniele di Morgante, ha messo a disposizione i suoi spazi per un’attività ricreativa per i bambini con gli asinelli, e poi musica e balletti tradizionali.

In quasi tutte le aziende erano presenti I Mascarârs di Tarcint impegnati nella realizzazione dei Tomàts, tipici del carnevale tarcentino.

Ad arricchire la qualità culturale dell’evento, il tecnico alimentare Giovanni Munisso, che ha guidato due degustazioni (presso l’Azienda Agricola Treppo Domenico, nella sala del Bar Alla Vittoria, e presso l’Enoteca da Alex): ha accompagnato i visitatori nella scoperta del Ramandolo e degli altri vini del borgo, con competenza e capacità di coinvolgimento notevoli.

Un caloroso grazie a tutti coloro che hanno partecipato.

Ci vediamo l’anno prossimo?