Micossi

Via Nimis 20 Sedilis di Tarcento 33017 (Udine)
Tel. +39 0432 783276
Cel. +39 3388004816
vignetimicossi@alice.it
www.vignetimicossi.it

Foto Melis Massimo.
Foto Melis Massimo.

RAMANDOLO
Questo antico e nobile vino friulano è stato servito sulle tavole di Papa Gregorio XII nel 1409 ed è ottenuto da uve di Verduzzo Friulano clone giallo.
Prima D.O.C.G. del Friuli, è il vino di classe destinato ai palati più esigenti, ideale per la meditazione e la contemplazione.
Colore: giallo dorato dai riflessi ambrati
Profumo: intenso e persistente, ricorda la frutta matura
Gusto: amabile e dolce, lascia il palato asciutto grazie alla presenza di una leggera tannicità
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale e tardiva, alla fine di Ottobre
Età media delle viti: 30 anni
Vinificazione ed affinamento: in bianco; fermentazione e maturazione in botti di rovere francese, affinamento in bottiglia
Abbinamenti: vino da meditazione ma non solo; ottimo con formaggi erborinati e stagionati; prosciutto crudo di San Daniele; pasticceria secca; fantastico con il Gorgonzola
Temperatura di servizio: 12-14°C
Riconoscimento: D.O.C.G. Ramandolo

Foto Melis Massimo.
Foto Melis Massimo.

RAMANDOLO LATE HARVEST
La massima espressione del Ramandolo, ottenuto da uve passite di Verduzzo Friulano clone giallo e coltivate nei vigneti con la migliore esposizione per assicurare una perfetta maturazione.
Affascinante ed emozionante, il migliore tra i vini da meditazione.
Colore: giallo ambrato
Profumo: intenso e speziato, leggermente fruttato
Gusto: emozionante, un perfetto equilibrio tra acidità, tannino e
dolcezza
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale e tardiva, all’inizio di Novembre
Età media delle viti: 35 anni
Vinificazione ed affinamento: appassimento in cassetta, fermentazione in bianco; maturazione in botti di rovere spagnola, affinamento in bottiglia
Abbinamenti: vino da meditazione per eccellenza; si sposa perfettamente con i formaggi erborinati e speziati; alta pasticceria artigianale; straordinario con il Gorgonzola piccante
Temperatura di servizio: 13-15°C
Riconoscimento: D.O.C.G. Ramandolo

PICOLIT
E ‘il vino più nobile del Friuli, proveniente da un vitigno autoctono, è senza dubbio molto antico.
Già coltivato in epoca romana imperiale si caratterizza per una produzione estremamente limitata che lo rende uno splendido gioiello enologico in Friuli.
Colore: giallo dorato intenso
Profumo: Molto elegante, complesso, fruttato, con note note floreali e frutta secca, miele
Gusto: dolce, armonico, piacevolmente morbido e pieno, molto equilibrato
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale e tardiva, alla fine di Ottobre
Età media delle viti: 35 anni
Vinificazione ed affinamento: appassimento in cassetta, fermentazione in bianco; maturazione in botti di rovere francese, affinamento in bottiglia
Abbinamenti: classico vino da meditazione ma si abbina felicemente con pasticceria secca e “foie gras”
Temperatura di servizio: 13-15°C
Riconoscimento: D.O.C.G. Picolit

SIDILIS BIANCO
Selezione di uve dal vitigno autoctono Friulano atte ad ottenere un ottimo vino bianco secco, il tradizionale vino bianco friulano con una forte personalità e tipicità.
Di origine friulana, è un vitigno autoctono a bacca bianca che prende il nome dal più famoso Tocai; una leggenda racconta che ad alcuni contadini locali intenti a coltivare delle vigne fu chiesto da dove provenissero quelle viti e questi risposero Tu Kaj (di qui) dando  involontariamente il nome al vino.
Colore: giallo paglierino
Profumo: intenso, ricorda la mandorla amara ed i fiori di campo
Gusto: delicato, equilibrato, elegante, fruttato, con piacevoli sentori di fiori di campo e mela verde con un tipico retrogusto di mandorla amara
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale alla fine di Settembre
Età media delle viti: 10 anni
Vinificazione ed affinamento: in bianco; fermentazione in acciaio inox ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: tradizionale aperitivo friulano, si abbina con prosciutto crudo e insaccati in genere; attraente con pesce e formaggi freschi
Temperatura di servizio: 10-12°C
Riconoscimento: vino da tavola

Foto Melis Massimo.
Foto Melis Massimo.

SIDILIS ROSSO
Uvaggio assemblato con uve di Refosco dal peduncolo rosso, Cabernet Franc e Franconia, provenienti da vigneti aziendali a bassissima resa per ettaro e vendemmiate in tempi diversi per assecondare una perfetta maturazione.
Si tratta di un vino corposo con un profumo delicato, equilibrato dalle tre uve che conferiscono eleganza, morbidezza e struttura, rendendolo adatto ad un lungo invecchiamento.
Colore: rosso rubino intenso, con riflessi violacei
Profumo: persistente, fragrante, ricorda il cuoio e tabacco
Gusto: sapido, di corpo, morbido e vellutato, abboccato
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale nella prima metà di ottobre
Età media delle viti: 30 anni
Vinificazione ed affinamento: in rosso; lenta maturazione in legno ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: formaggi stagionati ed erborinati; brasati e selvaggina o stufati di selvaggina da pelo; risotti e paste dai sapori decisi; carni alla griglia
Temperatura di servizio: 18-20°C
Riconoscimento: I.G.T. Venezia Giulia

FRANCONIA
Il vitigno Franconia è conosciuto anche con il sinonimo Blaufränkisch, di origine austriaca e diffuso in alcune aree viticole di Francia, Germania, Balcani, e l’Italia.
In Italia arriva dopo l’avvento della fillossera, per primo in friuli a partire dalla fine del 1800.
Il nome deriva certamente da Fränkisch, termine medievale usato per riferirsi agli stranieri che parlavano la lingua tedesca.
Colore: rosso rubino con riflessi violacei
Profumo: vinoso, speziato, non particolarmente persistente
Gusto: fresco, morbido e leggermente amabile, speziato
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: cappuccina
Vendemmia: manuale nella prima metà di ottobre
Età media delle viti: 30 anni
Vinificazione ed affinamento: in rosso; lenta maturazione in legno ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: carni arrosto ed in umido; frattaglie; selvaggina di pelo e ottimo con i formaggi freschi
Temperatura di servizio: 16-18°C
Riconoscimento: I.G.T. Venezia Giulia

SCHIOPPETTINO
Vitigno autoctono che in origine veniva chiamato Ribolla Nera e probabilmente proveniente dalle zone di confine italo-slovene.
Un tempo preferito amabile, negli ultimi trent’anni ha assunto la fisionomia di un vino abboccato e di corpo.
Colore: rosso rubino intenso, con riflessi violacei
Profumo: intenso, speziato, ricorda la mora ed i frutti di bosco
Gusto: di corpo, leggermente rotondo, ricorda la cannella
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: cappuccina
Vendemmia: manuale nella prima metà di ottobre
Età media delle viti: 20 anni
Vinificazione ed affinamento: in rosso; lenta maturazione in legno ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: pasta e riso con sughi speziati; carni rosse alla griglia, in umido; arrosto; selvaggina di pelo
Temperatura di servizio: 16-18°C
Riconoscimento: I.G.T. Venezia Giulia

CABERNET FRANC
E’ una delle varietà a bacca rossa più famosa del mondo, ha iniziato ad essere coltivata in Friuli dopo il 1870.
Ancora oggi le uve del Cabernet Franc sono molto apprezzate: dalla loro lavorazione si producono ottimi vini con una presenza di tannini più marcata.
Colore: rosso rubino intenso con evidenti sfumature violacee
Profumo: intenso e persistente, con profumi spiccatamente erbacei
Gusto: asciutto e corposo, leggermente tannico ed erbaceo
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: cappuccina
Vendemmia: manuale nella prima metà di ottobre
Età media delle viti: 25 anni
Vinificazione ed affinamento: in rosso; maturazione in acciaio ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: primi piatti a base di pasta; ottimo con arrosti, carni bianche e selvaggina; formaggi stagionati
Temperatura di servizio: 16-18°C
Riconoscimento: I.G.T. Venezia Giulia

REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO
Vitigno autoctono dal colore rosso intenso e profumo vinoso che ricorda la castagna.
Diffuso dal Friuli, al Carso e all’Istria da dove, probabilmente, ha tratto origine.
Già i romani lodavano le sue qualità e il particolare colore del grappolo, intenso e scuro, tanto da denominarlo Racimulus fuscus, espressione poi tradotta nel volgare “ràp fosc”, grappolo scuro, da cui
il nome attuale.
La presenza sul territorio è documentata fin dal XIV secolo e le testimonianze diventano sempre più numerose a partire dal Settecento dove viene citato tra i vitigni di maggior pregio e dal costo più elevato.
Colore: rosso granato intenso, con riflessi violacei
Profumo: intenso ed avvolgente, ricorda la mora ed i frutti di bosco
Gusto: sapido, di corpo, giustamente tannico ed armonico
Tenore alcolico: 13%
Terreno: collinare; marnoso-arenaceo
Sistema di allevamento: guyot
Vendemmia: manuale nella prima metà di ottobre
Età media delle viti: 25 anni
Vinificazione ed affinamento: in rosso; lenta maturazione in legno ed affinamento in bottiglia
Abbinamenti: salumi, salsiccia, cotechino; carni rosse alla griglia, in umido; gulasch; bollito; selvaggina di pelo
Temperatura di servizio: 18-20°C
Riconoscimento: I.G.T. Venezia Giulia

Annunci

Alla scoperta delle storiche frasche

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: