Favite

FAVITE SNC di Vladimiro di Giusto & C.
Via Cloz 40, 33045 Nimis (Udine) Italia
Tel: 0039 0432.785425
Mobile: 0039 338.6550020
Email: info@favite.it
www.favite.it
Facebook: www.facebook.com/favite
Twitter: @FaviteTinat

favite

Le colline di Nimis sono note in agricoltura per essere sempre state tra le migliori in regione e sono riconosciute come zona Ramandolo DOCG. I vigneti Favite si trovano in una zona particolare soggetta a microclima e vengono coltivati secondo le migliori tecniche di allevamento quali il “Guyot” e il “Cappuccia”. L’azienda dispone di una moderna cantina, con vasi vinari in acciaio e botti in rovere di diverse capacità, dove i vini rossi più importanti maturano e si affinano. L’intento di Favite è di far conoscere al pubblico le straordinarie qualità dei suoi vini DOC e Docg, frutto di una scrupolosa selezione dei vitigni, nonché di un’appassionata e attenta lavorazione che unisce la matura esperienza della tradizione alle più recenti e diverse tecniche di affinamento.   ramandoloRAMANDOLO DOCG
Dolce, per il colore giallo oro antico e i profumi di albicocca passita e miele di castagno, il Ramandolo è un vino ideale per le coppie in amore. Antico e nobile vitigno friulano, già servito al tavolo di Papa Gregorio XII nel Concilio del 1409, nasce sol nei vigneti delle dolci colline fra Nimis e Tarcento, terra di Celti e Longobardi. Piace molto e se ne fa poco.
Riconoscibile dal suo profumo intenso di frutta matura (pesca, pera) frutta secca (fichi, uva passa), miele. Il suo gusto amabile e dolce, comunque lascia il palato asciutto grazie alla presenza di una leggera tannicità naturale. Gli aromi complessi hanno una buona intensità e persistenza.
Abbinamenti gastronomici: vino da meditazione ma non solo. Si abbina con formaggi maturi, anche erborinati, formadi frant e miele di melata; prosciutto crudo con fichi; lardo o trota affumicati, gnocchi di susine, cjarsons, strudel di mele, ricotta, noci, gubana pasticceria secca.
Grado alcolico: 13,5°   capriccioCAPRICCIO DI CHARDONNAY
Vino spumante extra-dry ottenuto con metodo classico da uve chardonnay selezionate. Presenta una spuma morbida, un profumo molto persistente che ricorda la mela, la pesca gialla e la frutta esotica, e un perlage delicato.
Ricorda l’infiorescenza della robinia.
Abbinamenti gastronomici: pesce, crostacei, molluschi, ricotta, formaggi freschi e mezzani, asparagi con uova, prosciutto crudo.
Grado alcolico: 12°

CHARDONNAY IGT
Il suo profumo ricorda la mela, la pesca gialla, la frutta esotica matura; invecchiato ha sentori di artemisia.
Abbinamenti gastronomici: pesce, crostacei, molluschi, ricotta, formaggi freschi e mezzani, anche erborinati; formaggi filati; frico, minestre delicate; asparagi con uova, prosciutto crudo con melone o pesche.
Grado alcolico: 13°

SAUVIGNON IGT
Vino acidulo, armonicamente asciutto dal profumo di meloni, litchi, peperone giallo.
Abbinamenti gastronomici: pesce magro, crostacei, molluschi, risotti e frittate alle erbe, ricotta, formaggi freschi, filati; frico friabile, prosciutto crudo con melone o pesche.
Grado alcolico: 13°          schioppettinoSCHIOPPETTINO DOC
Vino ottenuto dalla ribolla nera originaria del territorio lungo il confine italo-sloveno. Un tempo preferito amabile, soprattutto per soddisfare le richieste dei mercati della mitteleuropa, negli ultimi trent’anni ha assunto la fisionomia di un vino asciutto e di corpo.
Ha un profumo speziato, ricorda la frutta (ciliegie selvatiche) il tabacco dolce e la cannella.
Abbinamenti gastronomici: pasta con sughi di arrosto, paste e riso con legumi, risotto con funghi o fegatini, carni rosse, bianche e selvaggina di penna arrosto o in umido con erbe aromatiche; polenta e brodetto di seppie
Grado alcolico: 13°

REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO DOC
Vitigno autoctono, diffuso dal Friuli, al Carso e all’Istria da dove, probabilmente, ha tratto origine.
Vino dal color rosso granato intenso, con riflessi violacei, il suo profumo ricorda la mora e i frutti di bosco; è sapido, amarognolo, leggermente tannico.
Abbinamenti gastronomici: salumi, salsiccia, cotechino; carni rosse alla griglia, in umido; gulasch; bollito; selvaggina di pelo
Grado alcolico: 13°        cab sauvignonCABERNET FRANC IGT
Vitigno della Gironda, compare in Friuli attorno al 1870.
Vino dal colore rosso rubino intenso e evidenti sfumature violacee, con profumi spiccatamente erbacei e vegetali tipici della varietà. Gusto pieno e robusto, leggermente tannico, il retrogusto erbaceo si riduce con l’invecchiamento.
Abbinamenti gastronomici: salumi, salsicce, cotechino, carni rosse in umido o bollito, gulash, trippa, selvaggina, risotti e paste dal sapore deciso
Grado alcolico: 12,5°

CABERNET SAUVIGNON DOC
nel 1863 l’Associazione Agraria Friulana lo segnala come miglior vitigno allogeno a bacca rossa. Lo si riconosce dal rosso rubino intenso. Al palato è pieno, avvolgente e vellutata, emana un profumo fruttato, e col tempo tende ad acquisire note speziate.
Abbinamenti gastronomici: carni rosse e in umido, brasati, selvaggina di pelo; pollame con l’oca in particolare; fegato, trippa
Grado alcolico: 13°

MERLOT IGT
Vitigno bordolese. È il classico “tajut” rosso dei friulani. Introdotto nelle province di Udine e Pordenone nel 1880 dal senatore Gabriele Pecile e dal conte di Brazzà, si è diffuso rapidamente nel triveneto e nel resto d’Italia.
Profuma di mora, lampone, mirtillo, al gusto risulta sapido, asciutto, con sentori erbacei; invecchiato
sviluppa un retrogusto amarognolo
Abbinamenti gastronomici: fra i vini rossi è il più versatile: salumi; risotti e paste dai sapori decisi; carni rosse, arrosto e in umido; gulash; bollito; fegato; trippa; pollame; selvaggina
Grado alcolico: 12,5°

Annunci

Alla scoperta delle storiche frasche

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: